PUBLIC SPEAKING consigli

Public Speaking: il biglietto da visita di un imprenditore

Il solo pensiero di proporti per un intervento in public speaking ti spaventa?

E’ un vero peccato!
👉 Sempre più imprenditori partecipano a programmi di networking. Fare bella figura durante i famosi 60 secondi di presentazione è un momento cruciale per rimanere impressi nella mente dei partecipanti.
👉 Le strategia di marketing frequentemente sono rafforzate anche da momenti condivisione di valore. Che siano on line o dal vivo, queste vogliono che tu condivida la tua professionalità durante work shop, webinar o dirette.
👉 E senza pensare a momenti davanti ad una platea, la vita di un imprenditore è fatta anche di presentazione ai clienti o riunioni con il proprio staff. Anche in questo caso il tuo modo di comunicare in pubblico può fare la differenza!

Eppure molti imprenditori sono spaventati da queste occasioni. Alcuni a tal punto da non coglierle.
Per chi le coglie, spesso, quei momenti sono anticipati da ansia e preoccupazione. Per non parlare dell’agitazione durante gli interventi.

La tua mente è così tanto annebbiata dal turbinio di emozioni che non riesci a concentrarti sulle persone con cui stai parlando. Spesso questo ciclone di emozioni ti fa parlare senza quasi sapere cosa stai dicendo!
Gola secca, lo stomaco che si chiude, le gambe che tremano, per non pensare alle mani… dove metto queste mani? Per non parlare di quando ti danno in mano il microfono: e se tenendolo si vede che le mie mani tremano?

Ecco allora alcuni spunti per migliorare fin da subito il tuo public speaking.

✅ PREPARATI PER IL TUO PUBLIC SPEAKING

A meno che tu non sia un vero asso del public speaking, è importante che tu abbia preparato il tuo intervento.

  1. Preparasi non vuol dire preparare un testo da leggere, perchè in questo caso dovresti essere un grande un gran attore per interpretare ciò che leggi.
  2. Prepararsi vuole dire preparare un testo e prepararlo in modo tale che la tua mente abbia naturalmente una traccia impressa nella memoria. Per fare questo devi prendere consapevolezza di quale sia il tuo schema di apprendimento.

✅ DOMINA LE TUE EMOZIONI

Dominare le tue emozioni vuole dire in primis provare l’emozione più utile al tuo public speaking

  1. Scegli l’emozione che è utile provare per fare un intervento al TOP!
  2. Crea una routine per creare quell’emozione da praticare prima del tuo public speaking. Attenzione se di questa fanno parte comportamenti come camminare avanti indietro guardando per terra o rannicchiarsi per rileggere quello che devi dire, non ti sarà molto utile. Imparerai che quello che facciamo genera le sensazioni che viviamo e questi comportamenti non sono utili alla nostra chimica.
  3. Metti in atto la tua routine. Hai fatto 30 e allora ricordati di fare 31 e non lasciare che l’ansia da prestazione prenda il sopravvento.

✅ DOMINA I TUO PENSIERI

Dirigere la tua mente su mille interrogativi non è utile a nessuno, tanto meno a te. In questo momento è cruciale focalizzare i pensieri nella giusta direzione.

  1. Impara a rimanere focalizzato nel qui ed ora in modo tale da riuscire a dominare i tuoi pensieri in ogni momento. Tanto più in questo.
  2. Ti sei preparato e pensieri come “cosa staranno pensando di me?” non sono buoni motivi per variare il tuo messaggio.

✅ DURANTE IL TUO PUBLIC SPEAKING ASCOLTA IL TUO PUBBLICO

Se vuoi che il tuo discorso lasci il segno e lo vuoi, è importante parlare la stessa lingua del tuo pubblico.

  1. La tua attenzione deve essere rivolta verso l’esterno. Non puoi pensare di notare quello che succede se la tua attenzione è rivolta a quello che devi dire. E’ per questo che la tua preparazione è cruciale.
  2. Cogli gli spunti che ti hanno dato i tuoi ascoltatori e includili, se è utile, nella tuo public speaking. Sarà più coinvolgente

✅ TROVA IL TUO MODO

Se il tuo public speaking deve lasciare il segno, allora deve avere personalità come te.

  1. Tu non sei quello che stai dicendo.
  2. Tu sei tu, hai un tuo modo speciale di fare quello che fai e, mettiti il cuore in pace, non piacerà a tutti.
  3. Se vuoi piacere a tutti, il rischio che corri è di non piacere a nessuno.
  4. Non annacquare il tuo discorso per la sostenere la tua autostima: non devi dimostrare tutto ciò che sai, la maggior parte delle persone che ti ascoltano non immaginano neppure quanto in profondità si può andare
  5. Prendi consapevolezza della persona che vuoi essere, di ciò che è importante per te, del ruolo che vuoi avere, di cosa ti realizzerebbe e lascia che traspaia in quello che dici.
  6. Se tu non sei la persona che vuoi essere, fai in modo di diventarlo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: