Raggiungere obiettivo

Il passo che dimenticano in tanti quando pianificano di raggiungere un obiettivo

E’ iniziato un nuovo anno e in molti stanno pianificando un obiettivo da raggiungere. Forse anche più di uno.

E dopo il periodo che abbiamo vissuto, ancor di più, qualcuno ha forse voglia di un nuovo anno finalmente ricco di risultati e soddisfazione.

Così non stupisce trovare on line articoli sull’argomento e anche corsi che ti guidano nella definizione del tuo obiettivo affinché tu possa raggiungere quello che desideri.

Ecco allora che il tuo obiettivo deve avere delle caratteristiche ben precise ed è necessario che tu faccia dei passi.

Un obiettivo che puoi raggiungere deve essere SMART

Per esempio troverete chi vi dice che l’obiettivo deve essere “S.M.A.R.T.” e cioè deve rispettare alcune caratteristiche e quindi:

  • Specific – Specifico – che risponde alle 5 domande “Cosa voglio realizzare?”, “Perché questo obiettivo è importante?”, “Chi è coinvolto?”, “Dove si trova?” e “Quali risorse o limiti sono coinvolti?”
  • Measurable – Misurabile e quindi Monitorabile – che risponde alle “Quanto?”, “Quanti?” e “Come saprò quando sarà realizzato?”
  • Achievable – Realizzabile – che dovrebbe esaltare le tue abilità ma rimanere comunque possibile e rispondere alle domande “Come posso raggiungere questo obiettivo?”, “Quanto è realistico l’obiettivo, basato su altri vincoli, come fattori finanziari?
  • Relevant – Rilevante – che sia importante per te
  • Time Bound – Scadenzato – che sia legato ad una scadenza temporale e che risponde alle domande “Quando?” e a ritroso “Cosa posso fare tra sei mesi?”, “Tra sei settimane?” e “Oggi?”

Per alcuni è diventato “S.M.A.R.T.E.R.” aggiungendo le caratteristiche

  • Evaluated – Valutato
  • Reviewed – Revisionato.

Per la PNL il tuo obiettivo deve essere BEN FORMATO

Quando affianchiamo una persona vuole raggiungere un obiettivo la guidiamo affinché sia ben formato e quindi sia

  • Espresso in positivo, che risponda quindi alle domande “Che cosa vuoi specificatamente?”, “Quando lo vuoi realizzare?”, “Dove lo vuoi?” e “Con chi lo vuoi?”
  • Valutabile sensorialmente, in modo che sia possibile immaginare il risultato
  • Sotto il tuo controllo, cioè tu possa in qualche modo influenzarlo e che tu abbia tutte le risorse necessarie
  • Che preservi i vantaggi dello stato attuale, perchè come spesso diciamo la tua mente di boicotterebbe
  • Ecologico, ciò che il suo raggiungimento in qualche modo non leda le persone coinvolte

Cosa dimenticano in molti?

Troverai altri modi per costruire il tuo obiettivo. Tempo fa abbiamo anche approcciato la sua definizione con la filosofia IKIGAI. Ed è corretto definirlo in modo che sia strutturato, misurabile e monitoratile in modo da poter pianificare la strategia opportuna e apportare le necessarie modifiche nel caso in cui i risultati non rispettino quanto previsto.

In molto aspettano di iniziare quando tutto sia perfettamente pianificato, quando tutto sia completamente sotto il proprio controllo, quando in un certo senso sei certo che tu possa raggiungerlo.

Non tutti mettono in atto del “prossimo lunedì mi metto a dieta”, o “vado in palestra”. Alcuni aspettano di avere la dieta perfetta o la miglior palestra con il programma migliore della zona.

Così facendo procrastinano.

Eppure se vuoi avere un’alimentazione corretta puoi iniziare subito ad eliminare quanto di non corretto c’è sulla tua tavola. E se vuoi iniziare a migliorare la tua forma fisica in attesa della scelta della migliore palestra puoi comunque iniziare a camminare mezz’ora al giorno.

E così quel che in tanti dimenticano è di “AGIRE“.

Allora cosa fare per raggiungere il tuo obiettivo?

Come abbiamo detto è molto importante definire in modo strutturato ciò che vuoi raggiungere.

Quindi:

  1. DEFINISCI e PIANIFICA
  2. AGISCI
  3. MONITORA
  4. ADATTA
  5. RAGGIUNGI IL RISULTATO DESIDERATO

Non sempre tutto può essere perfetto. Non puoi aspettare che lo sia.

Spesso non avrai tutte le competenze che ti servono. Non puoi aspettare di averle.

Quell’attesa costa troppo a te, alla tua azienda. La perfezione ha un costo. Esattamente come ti può frenare e penalizzare.

PRONTI, FUOCO, MIRATE!

Sei tu che strada facendo puoi acquisire le competenze che ti servono e di giorno in giorno puoi rendere utile quello che accade. Con gran senso di responsabilità puoi adattare la tua azione per rispondere al risultato che ottieni in modo tale da avvicinarti al tuo obiettivo.

Così facendo non aspetterai di diventar grande per iniziare, ma inizierai e diventerai grande!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: