Vuoi diventare padrone della tua vita? Ecco come riuscire senza fare il padrone.

Ogni giorno ti ostini a fare il pieno di carburante senza aver verificato prima se è benzina o diesel.

Ebbene sì.

Certo, Guidare la propria auto è confortante per certi versi. Il sedile è sempre a posto, Lo specchietto è rimasto lì dove lo avevo lasciato. I pedali son sempre quelli….

Per chi prende un’auto a noleggio invece ogni volta deve rimettere tutto a posto. E sistema il sedile. E sistema gli specchietti. A parte questo ci sono diversi dettagli che deve notare fin da subito.

Lasciamo stare il controllo di quei fastidiosissimi danni piccoli o grandi che rischieresti di dover pagare. Ci sono almeno due dettagli che nota subito.

Uno è vedere se l’auto è diesel o benzina.

Un altro è sapere se ha il cambio manuale o automatico.

Se sei meno abituato è semplicemente questione di tempo… il tempo di essere davanti ad una pompa di benzina o il tempo di sedersi comodamente e rendersi conto che c’è un pedale in meno!!!

Un po’ simile alla sensazione di quando arrivi alla pompa della benzina e non sai se il tappo è a destra o a sinistra. Ti tocca individuarlo primo a o poi.

Tu faresti il pieno alla tua auto senza sapere se è una autovettura a benzina o diesel?
Francamente sono passati davvero tanti anni, ma non ricordo che quello del rifornimento sia uno degli argomenti della scuola guida.
Forse lo impariamo prima… forse lo apprendiamo per osmosi!
Fatto sta che è una cosa che sappiamo bene di dover fare attenzione se vogliamo che la nostra auto continui a funzionare.

E allo stesso modo sappiamo bene di doverci comportare in modo diverso alla guida di un’auto con il buon vecchio cambio manuale o di una vettura con quello automatico.
(Credo che questo invece sia uno degli argomenti della scuola guida, ma ripeto… passati troppi anni e questo l’ho imparato sul campo!)

Così in tantissimi altri campi. Un cuoco, per esempio, deve sapere i diversi tempi di cottura a vapore piuttosto che a pressione. O se è meglio cucinare la stessa cosa a vapore piuttosto che sulla griglia. E’ quel che significa diventare padrone di una professione?

Abbiamo studiato svariate cose sul funzionamento degli oggetti che utilizziamo o sul funzionamento del nostro corpo. Se non l’abbiamo studiato abbiamo appreso dalla sperimentazione.

Eppure quante volte ti sei chiesto come funziona la tua mente, come funziona per esempio la tua motivazione?

Sai se performi di più risolvendo dei problemi o studiando delle migliorie?

E, ancora di più, hai gli strumenti per individuare se le persone che vuoi motivare performano di più in un modo o nell’altro?

Quello che fai è lavorare, lavorare, lavorare. Fissare obiettivi. Dare (o ricevere) valutazioni.

Ma sei consapevole di quale benzina devi avere per funzionare al meglio?

O fai parte di quelle persone che si torturano con la benzina quando invece dovrebbero nutrirsi con il diesel?

E’ questo quello che noi diciamo “prendersi cura della tua consapevolezza”.

Quello che intendiamo quando ti esortiamo con lo slogan “crea la tua vita intenzionalMente”!

La consapevolezza di sé ha a che fare con il CONOSCERE SE STESSI.

Acquisire consapevolezza vuole dire individuare, per esempio, i tuoi punti di forza o di debolezza, come reagisci quando sei “in pericolo” facendo anche la conoscenza di cosa ti impaurisce più di altro, cosa invece ti stimola, come generi le tue emozioni a prescindere dal nome con cui sono conosciute. Non solo conoscere i tuoi schemi motivazionali preferenziali, ma anche conoscere, per esempio, quale è lo schema di apprendimento che prediligi.

Individuarli e imprimere la memoria muscolare di questa scoperta. Quel momento in cui realizzi che puoi diventare padrone di quell’aspetto.

Questo perché avere consapevolezza di te, ti può aiutare ad amplificare quelle abilità più tecniche per cui hai studiato anni ed anni ed anni.

Riesci ad esprimerti al meglio durante una presentazione del tuo prodotto, che conosci benissimo, se non sei nella migliori delle condizioni?

Puoi fare un budget attendibile se le emozioni prendono il sopravvento? Quando non riesci a vedere i numeri per quello che sono: numeri!

Come puoi costruire relazioni se non sei in grado di gestire un no semplicemente per quello che è: una risposta!

Questo vuole dire sapere come governare intenzionalmente quello che accade in primis nella tua mente.
Significa dire metterti nelle migliori condizioni per ottenere quello che vuoi.
Equivale, soprattutto a diventare padrone della tua vita, personale o lavorativa che sia!


Grazie per aver letto il nostro articolo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: