cultura aziendale entusiasmo

Hai provato almeno una volta nel tuo ambito lavorativo quel misto di eccitazione e fervore chiamato entusiasmo? Allora sai quanto sia importante instaurare una cultura aziendale che si basa proprio sull’entusiasmo. Perchè si tende ad essere più appassionati, più energici, più ottimisti e più motivati a raggiungere i propri obiettivi.

E allora come è possibile creare la cultura aziendale dell’entusiasmo nel nostro team?

Scopriamolo insieme.

Entusiasmo: atteggiamento o c’è qualcosa di più?

Abbiamo detto che l’entusiasmo è quell’emozione di fervore, eccitazione e interesse profondo per qualcosa.

Se attingiamo, come spesso facciamo, dall’etimologia della parola allora andiamo a scomodare la parola greca “ἐνθουσιασμός” (enthousiasmos). Si compone di “en”, che significa “in” o “dentro”, e “theos”, che significa “dio” o “divinità”. Facilmente fa assaporare la sensazione che prova quella persona che si sente ispirata, posseduta dagli dèi o da una divinità.

L’entusiasmo ha però anche un chiaro collegamento con la nostra chimica interna che genera e da cui è generato:

  1. dopamina, l’ormone del piacere, che viene rilasciata quando si sperimenta gioia, eccitazione o soddisfazione e che contribuisce a generare una sensazione di felicità e gratificazione
  2. serotonina, il neurotrasmettitore coinvolto nella regolazione dell’umore che migliora l’umore e promuove una sensazione di benessere
  3. adrenalina, l’ormone che aumenta il battito cardiaco, la pressione sanguigna e l’energia e che contribuisce ad una sensazione di eccitazione e vitalità
  4. ossitocina, l’ormone dell’amore, associato alla fiducia, all’affetto e alla connessione sociale e che di conseguenza favorisce legami più stretti e relazioni positive con gli altri.

Ben si comprende allora come l’entusiasmo, un misto di benessere, gratificazione, vitalità e senso di appartenenza, possa avere effetti positivi nel tuo team.

Gli effetti della cultura aziendale dell’entusiasmo nel tuo team

L’entusiasmo gioca un ruolo significativo nella performance influenzandola positivamente.

Vivere questa emozione aumenta infatti

  • il livello di motivazione
  • l’energia e la resilienza
  • la creatività e l’innovazione
  • il coinvolgimento e la produttività.

Spinte da una passione e da un interesse genuino per ciò che fanno, le persone che provano entusiasmo sono più propense a impegnarsi al massimo. Di conseguenza sono più orientate a perseguire i propri obiettivi con determinazione.

Affrontando le sfide, hanno una maggiore resistenza allo stress e sono più in grado di superare gli ostacoli lungo il percorso.

Sono inoltre più propense a pensare in modo originale e a trovare soluzioni creative ai problemi. Così contribuiscono all’innovazione e al progresso.

Infine lavorano in modo proattivo, prendendo iniziative e fanno il possibile per raggiungere risultati di alta qualità.

Essere un leader entusiasta non basta

L’entusiasmo è sicuramente un elemento essenziale per una leadership efficace.

Un leader entusiasta può ispirare, motivare e guidare il team verso il successo. Con il suo entusiasmo crea un ambiente di lavoro positivo, promuove fiducia e resilienza e favorisce la collaborazione all’interno del team.

Spesse volte però, in momenti in cui il tuo entusiasmo è all’apice, qualcosa va storto.

Quando sembra che la nazionale abbia appena segnato un goal, mentre esulti come fossi allo stadio, qualcuno ti guarda come tu fossi un extra-terrestre.

Allora cosa fare?

Come contribuire a creare la cultura aziendale dell’entusiasmo?

Ricordiamo innanzi tutto che la cultura aziendale ha a che fare con i comportamenti delle persone che fanno parte del team.

Allora, partendo da questo presupposto, devi concentrarti su questi punti:

  • i comportamenti
  • i processi
  • le prassi.

Sogna ragazzo sogna

Innanzi tutto non devi dimenticare che l’entusiasmo è contagioso e può influenzare positivamente gli altri intorno a te. Questo anche quando ti guardano come tu fossi un extra-terrestre.

Un importante alleato infatti sono i neuroni specchio che possono contribuire al contagio dell’entusiasmo attraverso la capacità di emulazione, empatia e imitazione.

Infatti, in chi ti osserva, si attiveranno i neuroni specchio e:

  1. proveranno un senso simile di eccitazione e interesse per quell’attività
  2. inizieranno a voler condividere esperienze simili e positive.
  3. tenderanno ad imitare il tuo comportamento manifestando un entusiasmo simile.

Questo meccanismo neurologico può quindi favorire la diffusione e il mantenimento di un clima positivo e motivante.

Crea delle routine, i pilastri della cultura aziendale dell’entusiasmo

Stimola momenti in cui le persone prendano consapevolezza di motivi per cui possono sentirsi entusiasti.

Oltre ad avere un impatto positivo sulla loro autostima, inizierai a creare la memoria neuromuscolare dell’entusiasmo. Essendo una emozione strettamente collegata ad ormoni come dopamina e ossitocina e alla serotonina, provandola diventerà piano piano una emozione che ricercheranno. In questo modo si attiverà un meccanismo virtuoso che farà si che l’entusiasmo si affermi come atteggiamento naturale del team.

Alcuni esempi di routine dell’entusiasmo possono essere:

  • durante le riunioni di staff, introduci un momento in cui, a giro, ognuno dica qualcosa che è successo e di cui è entusiasta
  • sempre durante la riunione, dichiara tu come manager, quello che del tuo team ti ha entusiasmato durante il periodo precedente alla riunione
  • celebra i risultati, anche parziali, attraverso momenti di connessione, per esempio un aperitivo, che crei benessere alle persone che collaborano con te
  • creare dei Contest aziendali che incorporino momenti di gioia e umorismo nella giornata può contribuire a mantenere l’entusiasmo
  • negli obiettivi che dai al tuo team collegalo ad un obiettivo più ampio e ai valori personali.

Parla in “entusiasmese”

E’ importante che che in primis la tua comunicazione come pure la comunicazione aziendale sia orientata all’entusiasmo.

Di conseguenza

  • introduci storie di entusiasmo nella tua comunicazione interna
  • crea Contest aziendali che incorporino momenti di gioia e umorismo nella giornata può contribuire a mantenere l’entusiasmo
  • soprattutto ascoltati mentre tu per prima parli e sforzati che il tuo linguaggio verbale e non verbale sia orientato all’entusiasmo

Hai qualche altra idea su come instaurare la cultura aziendale dell’entusiasmo?

Suggeriscicelo nei commenti.


Grazie per aver letto questo articolo. Per noi il tuo feedback è importante: indica il tuo livello di gradimento.

Select a Rating5 Stars4 Stars3 Stars2 Stars1 Star
5
Rated 5 out of 5
5 out of 5 stars (based on 2 reviews)
Excellent100%
Very good0%
Average0%
Poor0%
Terrible0%

Vuoi ricevere in anteprima il meglio della nostra conoscenza selezionata dai nostri editor? Iscriviti alla nostra newsletter.

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.