Storie di PNL in un blog

Perchè la PNL non è solo nelle pagine dei libri

Scegli quali sono le tue pietre più grosse

Arriva un momento in cui fai i conti.

Crisi di mezza età, un momento traumatico della tua vita, l’insoddisfazione per il proprio stato attuale, la noia o la voglia di cambiare.

A volte una malattia ti mette davanti alla realtà dei fatti. E quando si prende consapevolezza che questa vita è a tempo determinato, capita di chiedersi “Ed io cosa lascio?”. Cosa lasci su questa vita terrena? Cosa hai fatto di quel che sognavi? Quel che sognavi prima che dimenticassi che era possibile sognare. Cosa hai perso per strada? Perché hai dimenticato di fare quella cosa che eppure era così tanto importante per te?

Capita, purtroppo, quando perdiamo una persona cara E allora …

Ma capita anche quando la nostra vita va a gonfie vele e ci divertiamo come dei matti e ci sentiamo soddisfatti, eppure… Hai lottato, ti sei formato, hai successo e ti chiedi “Ed ora quale è la mia nuova sfida?”. A cosa ti vuoi dedicare ora? In cosa vuoi investire tutte le tue energie? Cosa è quella cosa che ti fa sentire ancora così tanto vivo?

Che tu sia fermo o che tu sia in movimento, capita di chiedersi: “Ma quello per cui investo tutti i giorni così tanto, è veramente importante per me?”

Ed ecco allora scoprire non aver neppure così tanto chiaro cosa realmente è importante per te.

Ringrazio Dio, o qualsiasi cosa in cui tu creda, perché esistono questi momenti . Quelli così dolorosi, ceffoni che ti fanno girare la faccia e guardare in un’altra direzione.

Al tempo stesso ringrazio quel Dio perché abbiamo l’opportunità di realizzare cosa sia davvero importante per noi senza che arrivino quei ceffoni.

Realizzare cosa non può più mancare nella tua vita, prendere consapevolezza delle cose che realmente ti regalano il piacere più appagante e importante. Far diventare ciò che sono i tuoi valori imprescindibili le pietre più grandi da posizionare all’interno delle tue giornate.

Poi fare i conti, guardare indietro e vedere la strada lastricata delle giuste pietre. O guardare avanti e vedere la strada più familiare e di valore.

E imparare anche a mettere i tombini. Per scrollarsi da dosso ciò che non è importante per te.

Lascia un commento