Le parole che non ho mai detto…

Quanto contano le parole nella nostra vita?

Forse molto di più di quanto realizziamo ogni giorno.

Attraverso le parole:

  • raccontiamo la nostra esperienza: ci aiutano a descrivere gli avvenimenti della nostra vita
  • esprimiamo le nostre sensazioni e i nostri pensieri: permettono di raccontare quello che sta avvenendo nel nostro mondo interiore.

Oltre le parole che pronunziamo ci sono tutte quelle che invece non verbalizziamo e che invece diciamo solo a noi stessi, il nostro dialogo interiore.

Ogni minuto pronunciamo internamente dalle 150 alle 300 parole che vuole dire delle 40.000/50.000 in un solo giorno. La maggior parte di queste sono spontanee, irrazionali oltre ad essere inconscie. Senza accorgercene ci raccontiamo un qualcosa su quanto è già successo o su quanto deve ancora succedere immaginandolo e costruendolo proprio mentre ce lo raccontiamo.

La maggior parte di questo dialogo è ricorrente e la grande parte è negativo.

Abracadabra

Le parole hanno la funzione basilare di comunicare ciò che pensiamo, ciò che proviamo, le nostre intenzioni.

C’è una funzione che va a braccetto con queste: quella creatrice. Affinchè la persona che ci ascolta possa comprenderci deve necessariamente associare al messaggio una esperienza. Prendere un qualche accaduto della nostra vita ci aiuta a recepire e percepire immediatamente il significato di ciò che ci viene detto.

E insieme all’esperienza ogni vocabolo porta con se le emozioni collegate a quell’esperienza.

Quindi possiamo dire che le parole siano in qualche modo coinvolge nella dinamica del nostro sistema mente corpo. Penso (parlo con me stesso), quindi provo e di conseguenza mi comporto. Al tempo stesso provo e quindi penso e di conseguenza mi comporto.

Alloa diventa sufficientemente naturale comprendere quanto le nostre parole, influenzando i nostri comportamenti, abbiano un ruolo determinante nei nostri risultati.

Che parole usano le persone di successo

Se le persone comuni hanno un dialogo tendenzialente sbilanciato verso un dialogo ricorrente depotenziante, per persone che hanno successo il rapporto tra parole il rapporto tra frasi potenzianti e frasi depotenzianti va a 5 a 1.

Questo ha impatti sulla propria vita e sulla vita delle persone con cui interagiamo.

Riusciamo così ad impattare positivamente sui nostri risultati ed anche sul nostro stato d’animo come pure sulla motivazione delle persone intorno a noi.

Come pure, se fuori controllo, potremmo senza accorgere innalzare o fare innalzare barriere di difesa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: